consigli-utili-per-un-trasloco-internazionale

Un trasloco è spesso motivo di stress perché richiede ottime capacità di organizzazione. A maggior ragione, un trasloco internazionale può essere abbastanza complesso da gestire, a causa delle maggiori distanze, dei maggiori costi ed anche della necessità spesso di tener conto di aspetti burocratici.

Che tu voglia trasferiti all’estero, in Europa o in un altro continente, hai bisogno dei giusti consigli sul trasloco internazionale.

Traslocare può essere complicato o stressante, ma spesso i consigli giusti sono a portata di mano: potete ad esempio consultare siti specializzati come il noto www.specialistitraslochi.it che vi aiutano a trovare la soluzione giusta per poter gestire tutto al meglio, dandovi una mano, ad esempio, con la gestione delle formalità burocratiche.

 Consigli per un trasloco internazionale

Organizzare un trasloco internazionale richiede spesso più tempo di un trasloco in Italia, solo per fare qualche esempio, sono spesso necessari tempi come 2-3 settimane per potersi dedicare bene all’imballaggio di tutti i beni. Consigliamo di cominciare i preparativi con almeno 2-3 mesi di anticipo per essere sicuri di avere la gestione della spedizione (che spesso avviene con un buon anticipo sulla partenza fisica) sotto controllo.

Bisogna inoltre procedere a stilare una lista di tutti i beni che si trasportano per poter aver accortezza del corretto trasporto.

Bisogna tenere presente che spesso sono presenti anche controlli doganali o ci sono formalità burocratiche da espletare.

Anche il deposito delle merci, se non vengono subito ritirate, è da tenere in considerazione: rivolgendosi ad una ditta che si occupa di trasloco è possibile gestire al meglio anche il deposito della merce finché non raggiungete la vostra destinazione. Una ditta di trasloco internazionale può anche aiutarvi a rispettare la normativa attuale in fatto di traslochi che cambia, ad esempio, nel caso in cui si decida di traslocare nell’UE oppure in America o in Asia.

Consigliamo di chiedere alcuni preventivi per farsi un’idea dei prezzi ma anche dei servizi che sono offerti dalle ditte che si occupano di trasloco internazionale in America e non solo: potranno aiutarvi anche a capir quali sono i permessi da richiedere, la normativa sulla dogana, eventuali visti che devono essere richiesti prima di poter procedere al trasloco internazionale.

Affidarsi ad un’agenzia è utile per poter ridurre le tempistiche del trasloco internazionale, per poter velocizzare il servizio e anche per poter far riferimento ad un interlocutore serio e capace.

 Trasporto: modalità e prezzi

L’imballamento dei pezzi deve essere fatto con cura per evitare che il materiale si rovini, usando anche materiali come film a bolle d’aria e polietilene espanso, polistirolo e pluriball per proteggere la merce.

Il trasloco internazionale avviene in genere con navi cargo o con aereo, se oltre l’Oceano, o via terra (più economico) se all’interno del continente europeo.

Il trasporto via nave è più lento, ci impiega diverse settimane, ma è sicuramente più economico e se si opta per una buona organizzazione del trasloco internazionale è il più efficiente.

Il trasporto aereo può costare svariate migliaia di euro ed è più costoso, ma permette ad esempio di gestire il trasloco internazionale in 10-12 giorni in media.

La scelta del tipo di trasporto dipende dalla distanza della destinazione e dall’organizzazione del trasloco internazionale.

per un trasloco internazionale possono andare dai 1900 a più di 5mila euro, a seconda del canale scelto. Il nostro consiglio per risparmiare è di cercare di organizzare per tempo il trasloco internazionale e se possibile assicurare il trasloco con una polizza. Infatti un trasloco internazionale richiede operazioni spesso complesse e per poter tutelare l’integrità dei beni che sono trasportati, specie quelli preziosi, la polizza da trasloco internazionale è la soluzione migliore.