Lo spazio in casa sembra non bastare mai. Come fare per ottimizzarlo al meglio? Semplice, ti basta seguire i nostri 5 trucchi salvaspazio per risparmiare tempo e grossi mal di testa. Alcuni accorgimenti da prendere sono molto semplici e, forse, ti stupirai di non averci pensato prima.

Scopriamo subito insieme come ottimizzare gli spazi in casa e sfruttarli efficacemente, senza dover rinunciare a nessun comfort.

Arredi compatti, multifunzione o a scomparsa

La scelta dei mobili e dei complementi di arredo è fondamentale. Le proposte presenti attualmente sul mercato includono una varietà di arredi in stile contemporaneo o moderno interamente pensati per occupare poco, offrire il maggior numero di funzioni e creare spazio dove spesso non c’è.

Partiamo dai letti. In base alle tue esigenze, puoi scegliere tra letti contenitore, letti a soppalco, estraibili, pieghevoli e letti con testiere contenitore, cassetti integrati o vani laterali. Questa tipologia di arredo sfrutta parti integranti della struttura per assolvere molteplici funzioni, eliminando la necessità di altri mobili, come i comodini o le cassettiere esterne. I letti a soppalco ti permettono, inoltre, di sfruttare lo spazio in altezza, guadagnando la possibilità di inserire scrivanie o angoli studio a scomparsa.

Per quanto riguarda i mobili, il discorso è lo stesso. La scelta di mobili compatti, dalle linee pulite ed essenziali, è la migliore se si vuole ottimizzare lo spazio. Divani o pouf letto, tavoli pieghevoli e armadietti slim multifunzionali o con vassoi estraibili sono degli ottimi alleati nell’organizzazione dei tuoi spazi.

In bagno, preferire la doccia alla vasca da bagno è sicuramente una scelta utile per guadagnare superficie. Tuttavia, se non vuoi rinunciare al tuo momento relax, opta per una vasca da bagno di dimensioni ridotte e segui i nostri consigli su

A tutta parete: l’importanza della verticalità

Sfruttare gli spazi in altezza è, senza dubbio, un’ulteriore mossa utile per aumentare in maniera rilevante lo spazio a tua disposizione. Su questo fronte hai davvero l’imbarazzo della scelta. Soppalchi, scale con cassetti contenitore, mensole, ganci a muro, librerie alte, armadi a tutta parete o a scomparsa, armadietti sospesi o angolari e i binari da cucina sono soluzioni ideali per recuperare spazio inutilizzato, alcune di esse puoi trovarle su www.iconable.com.

Incorniciare le porte o le finestre con scaffalature e moduli contenitori può essere un’ulteriore strategia utile, così come l’aggiunta di svuota-tasche pensili al retro delle porte, proprio come suggerito nell’

Ordine e organizzazione degli spazi domestici

Prima di preoccuparti di creare nuovo spazio, devi sicuramente imparare a sfruttare al meglio lo spazio che hai già a disposizione. Tenere gli ambienti in ordine e organizzati è il primo grande passo per riuscire a trarre il massimo vantaggio dalle superfici presenti. Tra le zone che necessitano di maggiore organizzazione c’è sicuramente la cucina. L’utilizzo di mobili funzionali con cassetti estraibili, aramadiature a colonna con frigorifero, forno e lavandino e piani di lavoro ad “L”, come suggerito da Vanity Fair, è utilissimo per valorizzare tutti gli spazi disponibili.

Inoltre, per dare una sensazione di spaziosità, bisogna stare molto attenti alla distribuzione dei mobili. Nel soggiorno, così come nello studio e nelle camere dei più piccoli, disporre sedie, tavoli e altri complementi di arredo lungo il perimetro della stanza è preferibile. In questo modo, beneficerai di spazi centrali liberi e ariosi.

Open space

Se la superficie a tua disposizione è davvero ridotta, puoi decidere di integrare più ambienti in uno, creando un open space spazioso, ben suddiviso e pratico. Per esempio, potresti combinare la zona notte con un corner studio funzionale utilizzando un guardaroba come divisorio. Lo stesso vale per la cucina e l’area giorno, perfettamente integrabili tra loro.

Conversione d’uso degli ambienti interni

Se hai a disposizione un balcone o un terrazzo e poco spazio interno, potresti pensare di riconvertire gli spazi aperti, chiudendone le aperture per creare nuovi ambienti da sfruttare a tuo piacimento. Ad esempio, il balcone potrebbe diventare un ripostiglio, un vano lavanderia o anche uno studio funzionale.

Conclusioni

Arredare una casa in maniera funzionale richiede particolare attenzione alla gestione degli spazi. Se terrai conto dei 5 trucchi che hai appena imparato, sarai in grado di sfruttare al meglio le superfici a tua disposizione, guadagnando spazi in posti impensabili. Che aspetti? Provaci ora.